Sviluppare buone idee è sempre più un requisito essenziale per le attività economiche., per gestire le situazioni di crisi o sfruttare opportunità di sviluppo.

Il mondo evolve rapidamente e con esso i mercati in cui operiamo. Dobbiamo constatare che molto spesso non possibile eseguire un’adeguata sperimentazione, perché i cicli di vita di molte attività economiche si sono accorciati.

Come possiamo ideare soluzioni innovative e offrire così il meglio ai nostri clienti?

Per fare emergere delle buone idee è necessario estraniarsi dal problema e sfruttare le formidabili capacità intuitive della nostra mente, spesso ottenebrata dai pensieri associati alle incombenze quotidiane, alla pressione dei risultati da conseguire ed alle difficoltà interne ed esterne.

Come possiamo stimolare le  capacità creative ed intuitive della nostra mente?

E’ possibile riconoscere e creare le condizioni per favorire il processo creativo e la capacità di ideazione, su base sia individuale che di gruppo. 

Un gruppo di lavoro ben guidato e affiatato, caratterizzato da una buona sintonia e dalla condivisione di valori, è in grado di produrre discussioni proficue, che consentono di analizzare problemi ed opportunità e di metterne in luce i diversi aspetti critici, sulla scorta delle conoscenze acquisite, dell’esperienza e della capacità di immaginazione. 

Un metodo flessibile ma rigoroso può aiutare in modo decisivo gli individui ed i gruppi di lavoro a sviluppare e a discutere idee volte alla risoluzione di problemi o al perseguimento di opportunità di sviluppo.

Come funziona il nostro cervello

Il nostro cervello è suddiviso in due emisferi. L'emisfero sinistro presiede al pensiero razionale ed è attraversato da onde cerebrali di tipo "beta", che sono associate alla conoscenza oggettiva. In questo stato di coscienza selezioniamo e cataloghiamo le informazioni esterne, che hanno rilievo per la fisicità. L'emisfero destro presiede al pensiero analogico ed è attraversato da onde cerebrali "alfa", "theta" e "delta", che sono associate rispettivamente ad una conoscenza immaginativa, ispirativa o intuitiva, il cui stato di coscienza si realizza in condizioni particolari che possiamo consapevolmente attivare.

Sfruttare il potenziale della mente

Gestire stress e ansia e raggiungere un equilibrio psicofisico è importante per sfruttare appieno le capacità creative ed intuitive della mente. E' importante essere consapevoli dell'esistenza di un grande potenziale inutilizzato. Attivare e sviluppare il pensiero creativo-immaginativo è possibile con l'aiuto di una varietà di tecniche individuali e di gruppo, che possono includere il rilassamento, la visualizzazione, il pensiero, la parola, il respiro, il dialogo, l'ascolto, la condivisione di un'esperienza... Spazio Atlantide desidera creare le condizioni per generare, valutare e attuare buone idee di sviluppo.